Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di architettura
Biblioteca

Biblioteca dell’Accademia
di architettura

LuMen

portale di ricerca bibliografica

LuMen si articola in tre ambienti di ricerca: le Collezioni della biblioteca, ULiSSE e la ricerca federata nelle banche dati.

Le Collezioni della biblioteca comprendono:
  • tutti i materiali catalogati dalla Biblioteca dell'Accademia
  • i periodici elettronici in abbonamento o a libero accesso giudicati compatibili con gli interessi dell'Accademia
  • lo spoglio integrale dei due periodici ticinesi di architettura ("Rivista tecnica della Svizzera italiana" 1914-2005 e "Archi" 1998->)

ULiSSE (University Library Service Search Engine) è un mega-indice formato da milioni di notizie bibliografiche tra cui la biblioteca ha selezionato quelle più rilevanti per la sfera d'attività dell'Accademia. Le risorse accessibili in full-text sono messe in evidenza al momento della ricerca.

Le banche dati accessibili dal portale sono combinabili a piacere e ricercabili simultaneamente. Per selezionare le banche dati da interrogare vedi la sezione "Link utili" qui a lato. L'autenticazione permette di memorizzare le proprie scelte e ritrovarle a ogni accesso
<
Pausa Avvia
>
Augusto Guidini
Augusto Guidini di Barbengo (1853-1928) viene annoverato nell’INSA – Inventario svizzero di architettura 1850-1920 tra i pionieri della storiografia e della salvaguardia dell’arte assieme a Jacob Burckhardt, Johann Rudolf Rahn, Edoardo Berta e Eugen Probst. La stessa pubblicazione gli riserva anche un posto tra i più importanti architetti eruditi svizzeri del tempo riportando in copertina il suo ritratto accanto a quelli di Gottfried Semper, Karl Moser e Hans Bernoulli. Un lusinghiero apprezzamento che non è però ancora accompagnato da una adeguata valutazione storiografica.
La Biblioteca dell’Accademia di architettura di Mendrisio, che custodisce tra i tanti lasciti librari di architetti celebri anche la biblioteca professionale di Augusto Guidini, intende compensare questa lacuna presentando i risultati di nuove ricerche basate su inediti fondi archivistici e fonti dirette, sull’evidenza dell’opera costruita e sulla sua eredità progettuale.
Questo primo studio monografico sull’operato di Augusto Guidini, arricchito di un completo e dettagliato atlante delle opere, riunisce contributi di Riccardo Bergossi, Stefania Bianchi, Valeria Farinati, Arnaldo Guidini, Chiara Lumia, Ornella Selvafolta e Angela Windholz che ricostruiscono il percorso umano e professionale di questo versatile artista, raffinato disegnatore e intellettuale di spicco della sua epoca.
Nuova pubblicazione della Biblioteca dell’Accademia di architettura

Augusto Guidini di Barbengo
architetto, giornalista, politico

a cura di Angela Windholz
Mendrisio ; Bellinzona : Mendrisio Academy Press ; Edizioni Casagrande, 2016
158 p. : ill.
ISBN: 9788877137272


In vendita al banco prestiti al prezzo promozionale di CHF 30.-
Archilettura Idillio
Salomon Gessner (1730–1788), il poeta e artista zurighese al centro della mostra, creò con le sue poesie idilliache un vero fenomeno estetico europeo celebrando – a ridosso della rivoluzione francese e di quella industriale – un’utopia bucolica regressiva.
La felicità idealizzata di una natura paradisiaca si tradusse poi in un processo di estetizzazione nei trattati sul landscape gardening, nella moda del country life, nelle architetture dei cottages, delle ville in stile e dello chalet svizzero, sino alle tendenze della piccola casetta per il weekend in riva al lago degli anni ‘50 e al resort per il chill out della società odierna.
La mostra apre con le raffinate incisioni del 1811 di Carl Wilhelm Kolbe il Vecchio (1759–1835) che illustrano i famosi Idilli di Salomon Gessner; passa poi alle coloratissime fotocromie degli anni ’90 del XIX secolo della ditta Orell Gessner Füssli, dedicate ai pittoreschi paesaggi alpini e mediterranei; presenta a seguire le stereografie di amene mete turistiche e conclude con una scelta iconografica dedicata alle case da sogno in epoca contemporanea. Il percorso espositivo, tutto basato sui fondi speciali della biblioteca, rintraccia attraverso questi capitoli storici la ricorrenza dell’utopia di una vita arcadica e idilliaca, sino alla sue forme mondane, turistiche e architettoniche.
L’idillio, mutamenti di un topos.
Mostra di stampe e fotografie storiche dalla collezione della Biblioteca dell’Accademia di architettura


Esposizione
25 novembre 2015 - 1° aprile 2016
prolungata fino al 22 luglio 2016
durante gli orari di apertura della Biblioteca
"Gemälde in Museen" in prova fino al 31 maggio
L'edizione online di Gemälde in Museen - Paintings in Museums presenta un indice sistematico aggiornato delle collezioni di opere esposte o depositate presso 645 musei in Svizzera, Germania e Austria. Sono recensiti 178'000 dipinti di tutte le epoche e stili, realizzati da 31'2000 artisti diversi.
Le descrizioni dei dipinti includono titolo, data, formato, classificazione, stile, materiale e numero d'inventario, mentre per gli artisti è disponibile una breve biografia. In molti casi è disponibile il collegamento a una descrizione più approfondita dell'artista nella banca dati Allgemeines Künstlerlexikon Online / Artists of the World Online. Inclusi nella banca dati sono anche indirizzi e informazioni di contatto di tutti i musei possessori dei dipinti indicizzati.
Gemälde in Museen
Comunicazioni
Rimborso tessere fotocopie
Una nuova fotocopiatrice è stata installata in biblioteca. Gli affiliati all'Accademia utilizzano ora il loro badge personale per effettuare le fotocopie. Gli utenti esterni possono acquistare una tessera presso il banco prestiti (importo minimo 20.- CHF, deposito 30.- CHF). Una tessera guest è inoltre a disposizione degli utenti esterni per riproduzioni saltuarie.

Il credito delle vecchie tessere delle fotocopie sarà rimborsato fino a dicembre 2015. Esso sarà trasferito direttamente sul credito di stampa accademico degli affiliati all’Accademia, mentre gli utenti esterni saranno rimborsati in contanti.

Maggiori informazioni
Periodici a libero accesso
In sala di lettura, sui nuovi scaffali R1 e R2, sono ora disponibili due nuovi periodici a libero accesso: A+U e AV monografías. Ecco la lista aggiornata:
  • A+U (dal 1996) [Novità]
  • Abitare (dal 1970)
  • Archi (dal 1998)
  • Architectural design (dal 1970)
  • Architectural record (dal 1970)
  • L’Architecture d’aujourd’hui (dal 1970)
  • Archithese (dal 1980)
  • AV monografías (dal 2000) [Novità]
  • Bauwelt (dal 1979, ad eccezione dell'annata 1992)
  • Casabella (dal 1970)
  • Domus (dal 1970)
  • Rivista tecnica (dal 1970)
  • Werk, Bauen + Wohnen (dal 1980)

Vai alla mappa per localizzare gli scaffale R1 e R2
Document delivery
Tutte le richieste di document delivery (libri e periodici dal magazzino o documenti in prestito interbibliotecario) vanno ora effettuate esclusivamente tramite modulo online, reperibile nella sezione Strumenti del menu. I documenti dal magazzino sono forniti tre volte al giorno: alle 10:00 per i documenti richiesti entro le 9:00, alle 14:00 per i documenti richiesti entro le 13:00, e alle 17:00 per i documenti richiesti entro le 16:00. I documenti richiesti il venerdì dopo le 16:00, il sabato e la domenica vengono forniti il lunedì successivo alle 10:00.
Nuova banca dati in abbonamento
La biblioteca ha sottoscritto un abbonamento alla banca dati OnArchitecture, una piattaforma di video su autori, opere, esperienze e problematiche inerenti all'architettura. I video contengono interviste e documentari su edifici e istallazioni, spesso completati da materiale audiovisivo supplementare e documenti di approfondimento. Attualmente la piattaforma comprende 170 video.
Accedi Accesso solo dalle reti dell'Accademia di architettura
Nuovi scanner
Da oggi le riproduzioni si fanno in digitale, direttamente sulla chiavetta USB: facili, ecologiche, gratuite e rispettose dei libri.
Con l’arrivo dei nuovi scanner cambiano anche le disposizioni per il prestito dei volumi e per il loro trattamento in sala di lettura.

Maggiori informazioni