Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di
architettura
Biblioteca

Fondo Augusto Guidini padre e figlio

Augusto Guidini Sr.
(1853 - 1828)

Wikipedia | DSS
 

Augusto Guidini Sr.

Il Fondo Augusto Guidini padre e Augusto Guidini figlio (1895-1970) proviene dalla casa di famiglia a Barbengo ed è pervenuto alla Biblioteca dell’Accademia tramite il nipote (rispettivamente figlio) Arnaldo Guidini di Barbengo. Il fondo rappresenta, soprattutto nella parte relativa al Guidini Sr., una collezione esemplare di un architetto e intellettuale, collocato storicamente tra l’eclettismo ottocentesco e le nuove correnti ingegneristiche e funzionali del primo Novecento. Durante la sua collaborazione da agrimensore ai preparativi degli scavi dei terreni per l’edificazione del quartiere Macao a Roma, nasce l’interesse di Guidini Sr. per l’archeologia e ne sono testimonianza vari libri sugli scavi e reperti archeologici provenienti in parte dall’architetto Pietro Bianchi (1787-1849).

Biblioteca

Nel fondo figurano accanto ai classici trattati d’architettura, come il Vitruvio, gli ordini di Giacomo Barozzi da Vignola, le fabbriche di Palladio, testi fondamentali ottocenteschi sulla storia dell’architettura come quelli di Thomas Hope, di Viollet-le-Duc e Charles Garnier. Manuali e compendi spaziano dalle epoche antiche fino a quelle moderne, documentando una vasta scelta di regioni geografiche e diversi fenomeni stilistici e regionali, con un occhio di riguardo per l’architettura vernacolare svizzera. Sono inoltre presenti monografie su edifici contemporanei e su tipologie moderne, così come una vasta scelta di pubblicazioni della ricca produzione autografa di Augusto Guidini Sr. L’Archivio del Moderno conserva la parte più consistente dell’archivio professionale di Augusto Guidini Sr. e Jr.

Pubblicazioni

  • Ré, Giancarlo. 2016. "L'impegno architettonico di Augusto Guidini : una panoramica sulle realizzazioni del progettista del Palazzo degli Studi di Lugano", Corriere del Ticino (20 luglio). pdf

  • Windholz, Angela (a cura di). 2016. Augusto Guidini di Barbengo : architetto, giornalista, politico. Mendrisio; Bellinzona, Mendrisio Academy Press; Edizioni Casagrande.

Consistenza del fondo

Volumi moderni (dal 1830): 576
Volumi antichi: 40
Anno di acquisizione: 2006

Consultazione

Tutti i volumi sono prenotabili via Reperio per la consultazione in sede, che dovrà avvenire su appuntamento.

Documentazione iconografica

Nel Fondo Guidini, custodito presso la Biblioteca dell’Accademia di Mendrisio, sono confluite una parte delle testimonianze documentali, grafiche e fotografiche di Augusto Guidini Sr. e del figlio Augusto Guidini Jr., secondo la volontà del nipote Arnaldo. Le 592 stampe fotografiche sono una preziosa testimonianza tecnica, artistica e storica, in grado di offrire una panoramica unica della produzione fotografica in Europa tra la seconda metà del XIX secolo e i primi decenni del XX, che raggruppa i nomi dei più noti fotografi del tempo: Grato Brunel di Lugano, Gebr. Wehrli di Zurigo, Giacomo Brogi e Fratelli Alinari di Firenze, James e Domenico Anderson di Roma, Luigi Sacchi, Pompeo Pozzi, Edmondo Guigoni, Antonio Giulio Bossi e Icilio Calzolari di Milano, Enrico Seebold di Trieste, Moritz Lotze di Verona, Carlo Ponti di Venezia, Paul Felix Bonfils e molti altri.

Vedi su Iconoteca

Reinhard, Otto. Veduta di Lugano dalla stazione ferroviaria. Fondo Augusto Guidini, Iconoteca dell'Accademia di architettura Mendrisio, Università della Svizzera italiana. https://doi.org/10.24443/usi-arc-bib_FGUI.594
Reinhard, Otto. Veduta di Lugano dalla stazione ferroviaria. Fondo Augusto Guidini, Iconoteca dell'Accademia di architettura Mendrisio, Università della Svizzera italiana. https://doi.org/10.24443/usi-arc-bib_FGUI.594