Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di
architettura
Biblioteca

Fondo Gino e Gianna Macconi

Gino Macconi
(Verbania, 1928 - Sorengo, 1999)

SIKART
 

Gino Macconi

Gino Macconi (Verbania, 1928 - Sorengo, 1999), pittore, scultore, esperto d’arte, bibliofilo, documentarista per la Televisione della Svizzera Italiana, appassionato raccoglitore di fotografie e di altre testimonianze del territorio ticinese.
Si delinea come protagonista culturale nel corso del rapido sviluppo che conobbe il Ticino tra gli anni ’50 e ’70. Fu inoltre proficuo promotore culturale attraverso l’attività di gallerista, prima con la direzione della Galleria Nord Sud di Lugano e quindi, alla sua chiusura, della Galleria Mosaico di Chiasso che guiderà per trentatré anni. A lui si deve anche l’ideazione e la creazione del Museo della Civiltà Contadina del Mendrisiotto, con sede a Stabio.

Biblioteca

Dopo la sua scomparsa, viene istituita per volontà sua e della moglie la Fondazione “Gino e Gianna Macconi”. La collezione d’arte fu donata al Museo d’Arte di Mendrisio, mentre il fondo librario venne trasferito alla Biblioteca dell’Accademia di architettura.

Consistenza del fondo

Volumi moderni (dal 1830): 6136
Volumi antichi: 196
Periodici: 42
Anno di acquisizione: 2000

Consultazione

Tutti i volumi possono essere richiesti attraverso il portale di ricerca bibliografica LuMen. Il prestito a domicilio per 3 giorni secondo il regolamento della biblioteca è consentito se lo stato di conservazione del volume lo consente. In caso contrario, la consultazione è permessa unicamente in sala di lettura, secondo le istruzioni del personale della biblioteca.