Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di
architettura
Biblioteca

Fondo Luigi Zaretti

Il Fondo è costituito da documenti storici e da un corpus di 269 fotografie in bianco e nero scattate sul cantiere della Metropolitana Milanese e raccolte dall’ing. Luigi Zaretti, direttore dei lavori della linea 1 dal 1957 al 1963 per la società M.M. Il fondo consiste in sette classificatori di fotografie e in una scatola che contiene materiale progettuale e documentario. Le fotografie scattate durante i lavori provengono da varie agenzie fotografiche, tra cui Publifoto, Cera Foto Servizi e Photo News Giancolombo diretta da Gian Battista Colombo. Non mancano tuttavia i contributi di singoli fotografi affermati, tra cui il pavese Guglielmo Chiolini (1900-1991). Il Fondo Luigi Zaretti proviene dalla figlia dell’ingegnere, Anna Zaretti.

Biblioteca

Il fondo comprende una scatola che contiene materiale progettuale e documentario inerente l’attività di Zaretti: piante e sezioni delle stazioni, mappe, calcoli finanziari e strutturali, quali gli studi sugli sviluppi dei procedimenti costruttivi per le gallerie superficiali della metropolitana, gli studi sulle strutture prefabbricate sotterranee poste in opera entro gli scavi in trincea, così come i fascicoli con la descrizione tecnica delle strutture prefabbricate sotterranee della Alpina S.p.A. (Milano).

Pubblicazioni

  • Metromilano. Il cantiere della Metropolitana Milanese 1958-1962, una documentazione fotografica e un racconto di Gianni Biondillo, a cura di Angela Windholz, Mendrisio Academy Press, Silvana Editoriale: Cisinello Balsamo 2013

Consistenza del fondo

Relazioni di progetto: 11
Fotografie: 269

Consultazione

Tutti le relazioni di progetto possono essere richieste attraverso il portale di ricerca bibliografica LuMen. La consultazione è permessa unicamente secondo le istruzioni del personale della biblioteca.

Le fotografie sono integralmente consultabili su http://metromilano.biblio.arc.usi.ch/. Il materiale originale è consultabile in biblioteca, previo appuntamento. Vi preghiamo di prendere contatto utilizzando l'indirizzo info-biblioteca.me@usi.ch.