Università
della
Svizzera
italiana
Accademia
di
architettura
Biblioteca

Salotto Turconi

Presentazione della riedizione anastatica del libro
Carlo Scarpa Architetto Poeta
di Sergio Los
Editrice Artistica Bassano 2021

Sergio Los propone alla discussione questo libro/dispensa Carlo Scarpa Architetto Poeta, ripubblicato dopo la sua prima pubblicazione del 1967. Era allora il primo libro sull’architettura di Carlo Scarpa e descriveva una interpretazione sia delle opere che delle pratiche compositive, volta a fare che gli studenti del suo primo corso di professore potessero applicarle nelle loro esercitazioni. Nel 1983 Los viene incaricato dal Rettore dell’Università di eseguire il progetto di Scarpa esplicitato nel libro, ed elabora allora un progetto per renderlo eseguibile, una partitura architettonica da usare anche nelle future manutenzioni come in eventuali restauri. Questo progetto/partitura, che documenta anche la costruzione dell’opera è pubblicato in un secondo libro, Verum Ipsum Factum del 1985. Quando Los inizia gli studi all’Università IUAV, considera l’architettura un’attività artistica, è dunque interessato alla sua facoltà conoscitiva, alla sua capacità di produrre senso. Il libro che presentiamo è stato composto per superare la dissociazione della pratica progettuale in estetica e tecno-scienza, mostrando come Scarpa pensando per figure attraverso il disegno elaborasse soluzioni usando l’architettura per perseguire una comprensione di situazioni problematiche che prima non esisteva, piuttosto che copiare figure preesistenti o sperare che le figure emergessero alla fine di analitiche ricerche. Fondamentale per comprendere come operano queste pratiche di Scarpa è lo studio di Konrad Fiedler, che considera l’arte un linguaggio visivo e le composizioni dell’architettura un pensare figurativamente con le mani del lavoro artigiano e artistico come aveva fatto Gottfried Semper) - e distingue l’arte come conoscenza dall’estetica come abbellimento. Lontano dal soggettivismo estetico, l’architettare di Los torna alla referenzialità che diventa un modo di applicare quel pensare figurativo, tipologico, alle ricerche sui metodi e processi della progettazione, come alle esperienze multi-scala dell’architettura bioclimatica, che lo portò a quel regionalismo dell’architettura civica, al quale principalmente si è dedicato nelle successive ricerche compositive.

Programma

Saluto del direttore

Walter Angonese

Introduzione

Franz Graf

Presentazione libro

Sergio Los


Interventi

Mario Botta

Discussione aperta

con il pubblico


Conclusioni

Franz Graf



Presentazione del libro
Carlo Scarpa Architetto Poeta
di Sergio Los



2 marzo 2022
ore 18:00